Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Facebookyoutube 2

U-TURN UN VIAGGIO DALLA GRECIA SALENTINA ALLA CALABRIA GRECA ALLA SCOPERTA DELLE DIVERSITÀ CULTURALI DEL NOSTRO PAESE.

Il GAL Area Grecanica ha deciso di dare il proprio contributo organizzativo al Progetto  U-Turn, nato da un’idea di Francesca Lacroce e dell’artista greco cipriota Twenty Three, e realizzato grazie al crowd-funding avviato dall’Associazione ZaLab all’interno del Bando FuoriRotta e dalla collaborazione  con gli enti e le associazioni locali presenti sui territori interessati.

Il progetto si sviluppa in un viaggio, dalla Grecia salentina alla Calabria Greca della durata di 2 settimane alla scoperta dei comuni della Grecia Salentina (Puglia) e della Bovesia (Calabria) che attraverso un percorso artistico concepito come un “residenza artistica in movimento” intende raccontare una cultura che sta progressivamente scomparendo nella sua funzione quotidiana, arricchendo l’esperienza di nuove riflessioni per il futuro.

Muove dal desiderio di esplorare le aree grecofone dell’Italia meridionale e s’inserisce nell’ambito della promozione delle minoranze linguistiche, favorendo processi di scambio culturale e narrazione del territorio attraverso l’arte e la memoria.

Il GAL Area Grecanica considera tale iniziativa affine alla propria missione di agenzia di sviluppo locale della Calabria Greca e mette a disposizione dei due artisti a titolo gratuito dal 23 al 29 settembre la Residenza d’Artista-Laboratorio della Ceramica ubicata a Bova in uno stabile di proprietà del Comune di Bova concesso  in comodato d’uso gratuito al GAL Area Grecanica ed allestito grazie ai fondi del PSR Calabria 2007-2013.

Protagonisti del progetto sono i luoghi e gli abitanti che conservano la lingua tradizionale della Grecia salentina e della Calabria Greca, incontrati grazie al network tra associazioni, realtà locali e abitanti, coloro che incarnano le tradizioni e i valori culturali di questo tratto specifico della cultura italiana che diventano la principale sorgente biografica di cui si nutre il lavoro artistico. 

Le storie raccolte all’interno della comunità verranno tradotte artisticamente in interventi urbani che divulgheranno in situ l’essenza di questi luoghi, veicolando al contempo questa esperienza culturale anche al di fuori dei confini regionali.

Il progetto U-Turn, è realizzato, oltre che con il supporto del GAL Area Grecanica, con la collaborazione dell’Associazione Jalò tu Vua, del Parco Turistico Culturale Palmieri e la collaborazione con il Centro Studi “ChoraMa” e la Rete Turistica della Grecìa Salentina, il Comune di Martignano (LE) e il Comune di Bova (RC). 

Il progetto si inserisce pienamente nel percorso intrapreso dal GAL Area Grecanica del Parco Culturale della Calabria Greca.

Vai al portafoglio degli artisti

Scarica il programma

 

 

 

Bingo sites http://gbetting.co.uk/bingo with sign up bonuses